“Il Cilento, terra dalle dolci morfologie collinari, ricoperte da distese di ulivi che si rispecchiano nel blu del Tirreno, incisa dai vivaci torrenti, dai boschi di castagni e di lecci, decorata dai paesi abbarbicati alle rocce e adagiati sulle rive. Terra dai mille colori e dai mille sapori, dove la natura è l’indiscussa protagonista.”
 
A tutela di questi luoghi nasce nel 1991 l’Ente parco Nazionale del Cilento  e Vallo di Diano, che risulta  essere  il secondo parco in Italia per dimensioni. Questo si estende su 180.000 ettari di terreno, dalla costa tirrenica fino ai piedi dell'Appennino campano lucano, comprendendo le cime degli Alburni, del Cervati e del Gelbison, nonché i contrafforti costieri del M. Bulgheria e del M. Stella. Al suo interno ricadono 8 comunità montane e 95 comuni. Un’area dal forte valore naturalistico dove crescono almeno 1.800 specie di piante, molte di queste rare, tra cui la primula di Palinuro, adottata come simbolo del Parco.
Le peculiarità di questi luoghi  sono molteplici, infatti oltre a quelle fin ora proposte, vi sono anche una moltitudine di specie  animali protetti, che vivono stabilmente, e in piena libertà all’interno del territorio .
Del Cilento possiamo dire che Paestum ne rappresenta la porta d’ingresso, data la sua  estrema vicinanza al territorio del parco, ed è proprio dall'antica Poseidonia che possiamo far partira la lunga costa cilentana, la qale misura 140 Km, delineata da luoghi unici, caratterizzati da una incomparabile bellezza e valore ambientale inimitabbile. Queste spiagge sono dei veri monumenti della natura, bagnate da acque cristalline e  circondate da  ambienti naturali protetti.
A conferma dell’unicità del litorale cilentano, vi sono le innumerevoli Vele e Bandiere Blu, decretate da Legambiente e Touring Club Italiano, che vedono premiati molteplici Comuni costieri, i quali si elevano a modello di civiltà e qulità. 
La natura incontrastata che caratterizza questi luoghi fa da cornice alle innumerevoli testimonianze archeologiche che questa terra ha gelosamente proteto per secoli, giunte fino a noi oggi nel pieno della loro unicità. Tra le molteplici testimoniane aristiche presenti sul territoio vi sono i famosi templi di Paestum che  rappresetnano le magnificenze architettoniche che gli antichi greci decisero di costruire in onore dei loro dei, e che ancora oggi primeggiano nella valle. A sud dela costa Cilentana, arrocati su una collina, sono presenti i resti dell'antica città di Elea, in seguito sotto l'impero romano divenuta Velia.
Questa località divenne nei secoli luogo di massimo interesse per personalità di prestigio del mondo letterario come Orazio, Parmenide, Cicerone e altre illustri personalità che trovarono a Velia il clima ideale per le loro villeggiature. Icona di questa area è la Famosa Porta Rosa unico esempio di arco greco di età classica pervenuto in uno stato di conservaione perfetto. Queste sono solo le più famose delle antiche testimonianze storiche  presenti sul territorio cilentano, ma innumerevoli sono stati ritrovamenti in ambito artistico, di cui molte in un ottimo stato di conservazione, che ancora ogi sono motivo di visita e turismo. 
Dal punto di vista gastronomico il Cilento è una terra tutta da gustare, Patria della dieta mediterranea, che abbonda di prodotti tipici  di cui molti garantiti dai vari  “marchi di tutela agroalimentari” ( DOP, IGP, STG, DOC, DOCG, IGT, Marchio Biologico).
Gli avvenimenti che si svolgono nel corso dell’anno, e che promuovono le peculiarità culinarie di ogni singola località, sono innumerevoli.
Le manifestazioni che permettono la conoscenza di queste prelibatezze alimentari non hanno luogo soltanto sul territorio, ma importanti risultano anche gli avvenimenti che si svolgono al di fuori dell’area d’interesse, dove ogni anno i prodotti tipici locali cilentani sono presenti e riscuoto un particolare successo.
La cultura culinaria locale rappresenta l'identità e l'anima di questa terra, dove ogni ricetta è stata tramandata da madre in figlia, da nonna a nipote, inconsapevoli custodi di un patrimonio inestimabile.
Tutto questo è il Cilento terra da scoprire, vivere e amare.....